+39.075.6920184
info@cancellotti.com
Cancellotti s.r.l. - Strada Fabrianese 1 06134 loc. Ponte Valleceppi (PG)
CORRETTIVO APPALTI, PIÙ SNELLE LE PROCEDURE PER RIAFFIDARE E PROGRAMMARE I LAVORI

CORRETTIVO APPALTI, PIÙ SNELLE LE PROCEDURE PER RIAFFIDARE E PROGRAMMARE I LAVORI

aprile 21, 2017

In caso di rescissione, annullamento o scadenza dei contratti di lavori, le procedure per i nuovi affidamenti saranno semplificate, a condizione che non ci siano varianti nel progetto.
È una delle strategie previste dal Correttivo al Codice Appalti.


Il testo incide anche sulla fase della programmazione, che diventerà più puntuale, con verifiche in tempi certi sulle aree interessate, e sulla definizione delle priorità.
L’obiettivo, sia nel caso del riaffidamento dei lavori sia nella programmazione di nuove infrastrutture, è arrivare alla realizzazione delle opere in tempi certi.

Motivo per cui la progettazione dovrà rispondere a dei criteri minimi.
Il testo è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri e si attende ora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
Sanatoria dei progetti scaduti
Il Correttivo prevede un metodo per velocizzare la riassegnazione dei lavori relativi ad un appalto annullato o ritirato.
Dal momento che, nel lasso di tempo che intercorre tra l’annullamento e il ri-affidamento dei lavori, le autorizzazioni relative ai progetti da mandare in gara possono scadere, è stato deciso di prorogare al massimo per cinque anni la durata delle autorizzazioni, ma solo a condizione che il progetto non abbia subìto variazioni in materia di regolamentazione ambientale, paesaggistica e antisismica né in materia di disciplina urbanistica.

edilportale.com